Le vere motivazioni dello ius soli

Questo articolo non vuole entrare nel campo etico per un semplice motivo, sia chi è a favore sia chi è contro lo ius soli non lo è per etica ma per puro interesse elettorale ed economico.

Quindi la sinistra non è a favore dello ius soli perchè ama i bambini stranieri e la destra non è contro perchè ama quelli italiani, paradossalmente quella che di facciata sembra una legge meramente legata al sociale o al razzismo in realtà è mero calcolo politico.

La sinistra sa che se la legge fosse votata amplierebbe nel corso del tempo i propri voti, visto che tutti i nuovi cittadini voterebbero per chi ha concesso loro la nuova cittadinanza, cioè la sinistra.

Inoltre c’è anche una questione economica, il sistema pensionistico italiano è al collasso, a breve gli anziani saranno il doppio rispetto ai lavoratori (nessun paese occidentale ha questo squilibrio) e pagare le pensioni risulterebbe molto difficile per l’italia a meno di non tassare gli stipendi a livelli inverosimili rischiando veramente il collasso economico.

L’ultimo punto sono i lavori divenuti indispensabili che però gli italiani non sono disposti a fare come per esempio le badanti a tempo pieno in forte crescita per via dell’aumento repentino del numero di anziani che necessitano assistenza, oggi chi fa questo lavoro non è cittadino italiano e tutti i soldi che guadagna li invia al proprio paese d’origine (e questa è una perdita secca di ricchezza per il sistema italia), con questa legge si spera di poter mantenere il denaro nel nostro paese, concedendo la cittadinanza ai figli di queste persone, mantenendo la ricchezza all’interno dell’economia del paese.

Chi è a favore dello ius soli spera quindi di aumentare la platea di lavoratori stabili nel nostro paese che saranno anche futuri elettori, da tassare nel corso del tempo, in modo da mantenere la ricchezza nel paese e poter pagare le pensioni in modo più agevole, l’idea può funzionare ma il rovescio della medaglia è il rischio di incentivare immigrazione indiscriminata ed importare più disoccupati che lavoratori, i quali dopo essere diventati cittadini hanno tutti i diritti di ricevere sussidi, quindi invece di aumentare la platea di lavoratori si aumenta quella dei disoccupati, con relativo aumento della spesa pubblica che andrebbe al collasso.

Sui risvolti sociali delle varie culture lasciamo al lettore la propria opinione, visto che per la politica questo è secondario.

Queste sono le reali motivazioni per lo ius soli e non certo l’interesse verso i bambini, il resto è propaganda come lo è quella della destra italiana che senza ius soli punta ad aumentare la platea di elettori contrari alla riforma.

Purtroppo i diritti dei bambini in questa vicenda sono secondari…

GESTIRE I RISPARMI: guida per tutelare i risparmi e guadagnare con gli investimenti (clicca per approfondire)


blog.soldionline.it/cosamuoveimercati

Copyright © World Today Magazine – Riproduzione Riservata

I commenti sono chiusi.